Per un’Inula in più…

Si è chiusa la terza edizione del Premio Inula. Un evento prodotto dall’Associazione Tuttinsieme che per l’occasione ha goduto del supporto di amici che con l’associazione operano ormai da anni.
Nel timido silenzio della piazza di Marina di Camerota la serata è stata introdotta da Paola Tortora con un superbo monologo scritto dal compianto papà Maurizio a cui è stata dedicata questa edizione del premio.
La serata ha avuto in programma la presentazione del nuovo romanzo del dott. Pietro Speranza “Mare in Tempesta”. Un libro che come il premio tratta di mare, dell’attuale mare di frontiera, del mare che divide le terre, le culture e le religioni. Il mare delle morti e delle speranze. A dibattere con Paola e Pietro, l’avv. Marco Sansone che dopo l’ouverture ha lasciato la conduzione della serata al giovane giornalista Luigi Martino. Il presidente della giuria Don Gianni Citro nel suo intervento prima delle premiazioni ha posto l’accento sull’importanza dei premi letterari per i territori soffermandosi sulla crescita di adesioni del premio Inula che quest’anno ha raccolto oltre cento trenta opere in partecipazione. Una crescita che non ha mortificato di certo la qualità delle scorse edizioni  confermando un trend positivo per  il Premio Inula.
A prendere parte al resto della serata sono stati i commissari di giuria che insieme a Rossella Cantisani hanno introdotto con letture e recensioni ai vincitori provenienti da ogni parte d’Italia, anche dal Cilento.
Tutti hanno ricevuto una scultura, un gioiello di Antonio Lucio Correale. Un artista residente che con i suoi gioielli ha ricevuto anche un riconoscimento al Davide di Donatello. Un rametto di Inula cesellato con maestria è stato consegnato ai protagonisti della sezione poesia e narrativa accompagnato da una pergamena.
Caratteri forti, racconti emozionanti, tutti pieni di un attuale verità sono gli echi di mari d’Italia. Uomini e donne, ognuna con una storia da portare dietro si sono presentate all’organizzazione lasciando una promessa e cioè che il Premio Inula è servito a conoscersi perché a Marina di Camerota ognuno ci vorrà ritornare per godersela meglio. Orgogliosi gli amministratori locali, dal delegato agli spettacoli Manfredo D’Alessandro a Teresa Esposito, entrambi componenti di Tuttinsieme che nel prendere parte alla serata ci hanno parlato di eventi e della cultura che sarà il fil rouge del turismo su cui sta puntando l’amministrazione del Sindaco Mario Salvatore Scarpitta che nel giro dei protagonisti della serata ha chiuso recuperando tutte le emozioni di una galà suggestivo. Rammentando la sua esperienza novennale di presidente di Tuttinsieme ha avuto il piacere di verificare che la sua associazione si conferma un soggetto attivo e presente nel panorama degli eventi a  Marina di Camerota rimandando a settembre l’appuntamento con La Festa del Mare.

 

I vincitori della sezione Poesia
1° posto – Adriatico Mare di Rita Muscardin
2° posto – Lupi di Mare di Pietro Tafuro
3° posto – Ayel…bussa la marea al mio sopito cuore

I vincitori della sezione Narrativa
1° posto – A Voce Nuda di Sara Galeotti
2° posto – Il nuotatore di Enrico Gandolfini
3° posto – Il viaggio di Enrico di Mario Malgieri

Guarda il video della serata